ALTERAZIONE DEL NOME

GLI ALTERATI (DIMINUTIVO E ACCRESCITIVI) I suffissi alterativi si usano per:  Dare al nome un significato d - pdf za darmo

8 downloads 63114 Views 335KB Size

Recommend Stories


B1. Libro del profesor
B1. Libro del profesor - pdf za darmo

Form i fokus del B
Form i fokus del B - pdf za darmo

Form i fokus del A
Form i fokus del A - pdf za darmo

Form i fokus del C
Form i fokus del C - pdf za darmo

Story Transcript


GLI ALTERATI (DIMINUTIVO E ACCRESCITIVI) I suffissi alterativi si usano per:  Dare al nome un significato di maggiore o minore dimensione: Che librone!  Dare al nome un significato di maggiore o minore qualità: È un professorone! *Un nome alterato può assumere molte volte un significato autonomo come vetrina, che non è “un vetro piccolo” ma “la parte esterna di un negozio”. *La scelta di un determinato suffisso alterativo dipende esclusivamente dall’uso: diciamo ponticello e non pontino; diciamo chiodino e non chiodetto.

IL DIMINUTIVO Il suffisso –ino/-ina: significa piccolo. Ha un rapporto positivo e affettivo col sostantivo.

Che simpatico questo ragazzino!

Il suffisso –etto/-etta: è anche molto diffuso.

Ha fatto un cerchietto nella sabbia.

Il suffisso –ello/-ella si usa particolarmente in Sud Italia.

Dietro l’albero c’è un ponticello romano.

Il suffisso –otto/-otta: è collegato spesso a un’idea di semplicità o a una forma bombata.

Stefania è una ragazzotta di buon cuore.

Il suffisso –uccio/-uccia indica affetto e tenerezza. Si usa spesso nella lingua riferita ai bambini.

Che bella boccuccia che hai!

L’ACCRESCITIVO Il suffisso –one/-ona: è il più usato. Ha un senso positivo o negativo a seconda del nome che va ad alterare.

Ieri ho visto un filmone....

Life Enjoy

When life gives you a hundred reasons to cry, show life that you have a thousand reasons to smile

Get in touch

Social

© Copyright 2016 - 2019 AZPDF.PL - All rights reserved.